Scopriamo insieme le tecniche armoniche

Le Tecniche Vibrazionali si differenziano da altre terapie olistiche per il tipo di energia e frequenza che l’operatore utilizza verso la persona da trattare.

Partendo da questo presupposto la pranoterapia, ad esempio, ed altre tecniche agiscono sul riequilibrio dell’energia vitale (prana) del singolo organo e sul sistema fisico in generale da riequilibrare. Si apporta quindi beneficio al corpo fisico ed al corpo eterico (inteso come involucro energetico che avvolge i singoli organi ma anche l’intero corpo, “AURA”).

Con le Tecniche Vibrazionali (Frequenze), invece, il tipo di energia messo in campo oltre a intervenire su quanto sopra descritto, agisce anche sulla parte più profonda emozionale e spirituale. Questo perché l’essere umano ha in se una gamma di energie e frequenze che vanno da quelle più materiali (che vibrano a frequenze più basse e che governano il corpo, le funzioni inferiori della mente e gli istinti), a quelle più sottili (che vibrano a frequenze molto più elevate e che governano le funzioni superiori della mente, dei sentimenti, della consapevolezza spirituale).

Ma tutte queste componenti, che definiamo separatamente solo per poterci comprendere meglio, in realtà non sono divisibili nemmeno all’interno della singola cellula perché l’essere umano è contemporaneamente in ogni sua parte corpo, mente e anima.

Se un organo si ammala, quindi, la disarmonia non riguarda solo il corpo, ma anche la mente e lo spirito. Con le Tecniche Vibrazionali e le Frequenze si riequilibrano le disarmonie ai vari livelli energetici di corpo, mente e spirito.

Questo elemento è stato inserito in Blog e taggato .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *